Comitato

Si è riunito ieri per l’insediamento il Comitato per la Beatificazione di Odoardo Focherini.

Guidati da S.E. Mons. Francesco Cavina, Vescovo di Carpi, e coordinati da don Luca Baraldi, direttore dell’Ufficio Liturgico, i presenti hanno iniziato un percorso impegnativo che porterà alla realizzazione di eventi per dare sempre più luce alla figura del Beato, anche a livello nazionale.
Il Vescovo ha chiesto a tutti di lavorare in armonia e di vedere Odoardo nella sua interezza, nella ricchezza di aspetti che ne fanno un uomo reale, avvicinabile (e imitabile) da tutti, ponendo al centro le motivazioni del suo agire radicate negli insegnamenti del Vangelo.

Il Comitato è composto dai rappresentanti delle tante realtà toccate da Odoardo nella sua vita:
il Vescovo di Trento
le parrocchie del Duomo e di San Francesco a Carpi e la parrocchia di Mirandola,
il Rabbino capo della Comunità ebraica di Modena e Reggio E.
il postulatore della causa di beatificazione
il consulente storico della Causa di Beatificazione
un Censore Teologico del Processo di Beatificazione
il direttore dell’Ufficio Catechistico della Diocesi di Carpi
i Comuni di Carpi e Mirandola (MO), Pejo e Rumo (TN),
la famiglia Focherini,
l’Azione Cattolica Diocesana e Nazionale,
l’Agesci,
la Cattolica Assicurazioni,
il quotidiano Avvenire,
il settimanale della diocesi di Carpi Notizie e
la Fondazione ex Campo Fossoli.

https://mail-attachment.googleusercontent.com/attachment/?ui=2&ik=093711343e&view=att&th=13ad4f1bbb159e9a&attid=0.1&disp=inline&safe=1&zw&saduie=AG9B_P_PAeXtySE6jmg_PZDdWjsF&sadet=1352233755976&sads=0tPKciTvnNvGhdh8HxXAIlw5lVY&sadssc=1

Da sinistra Prof. Paolo Trionfini, don Luca Baraldi, Sua Ecc.za Mons. Francesco
Cavina e il Rabbino capo della Comunità di Modena e Reggio E. Rav Beniamino Goldstein

 

Notizie

É fissata per il 5 novembre la prima riunione del Comitato che il Vescovo ha costituito per la preparazione, sotto i vari aspetti, della beatificazione di Odoardo Focherini.
Prima di questa data monsignor Cavina incontrerà in forma privata i famigliari del Servo di Dio, incontro che era già stato fissato nel giugno scorso ma poi rinviato a seguito del terremoto.
Come anticipato la celebrazione per la beatificazione di Focherini avverrà a Carpi l’anno prossimo all’interno dell’Anno della Fede.

Santa Croce

L’Istituto della Divina Provvidenza di Santa Croce di Carpi ha voluto comiciare l’anno radunando alunni, familiari, insegnanti e suore per un momento di preghiera. La S. Messa è stata celebrata da Mons. Francesco Cavina, Vescovo della diocesi dai Carpi.
In quel contesto Maria Peri ha portato ai presenti una testimonianza sul nonno Odoardo.

 

 

Rovereto c’e’…

Oggi l’Azione Cattolica della parrocchia di Rovereto (così durante colpita dai sismi del 20 e 29 maggio da perdere anche il proprio parroco) ha chiesto a Francesco Manicardi – nipote di Odoardo – un incontro sul tema “Odoardo, ragazzo inserito in un cammino formativo/associativo per crescere meglio”.
I destinatari erano un gruppo di giovanissimi (frequentanti e non) che hanno animato i campi estivi nelle tende a Rovereto.
Ancora una volta la vita e il messaggio di Odoardo colpiscono per la loro attualità.
E’ proprio vero: chi ama non invecchia mai!