La Favola di Natale

Domenica 27 dicembre alle ore 17.45 verrà trasmessa La favola di Natale di Giovannino Guareschi in una versione curata da Simone Maretti e Alessandro Pivetti

Sarà l’occasione per ricordare il beato Focherini nel 76° anniversario del suo martirio.

L’evento sarà introdotto da mons. Erio Catellucci e la prof.ssa Daniela Pellacani.

don Erio si affida anche al beato Focherini

Il Vescovo della Diocesi di Modena-Nonantola Erio Castellucci è stato nominato da Papa Francesco alla guida della Diocesi di Carpi. L’annuncio oggi in Cattedrale alle 12 davanti ai sacerdoti. Messaggio di monsignor Erio Castellucci ai Fratelli e Sorelle della diocesi di Carpi Carissimi Fratelli e Sorelle, esprimo telegraficamente tre sentimenti e un auspicio. Il primo sentimento è la gioia, perché in questo anno e mezzo ho conosciuto e apprezzato tanti doni, tante energie e tanta generosità, spesso nascosta, nella nostra Chiesa di Carpi; nei presbiteri, nei religiosi e nelle religiose, nei seminaristi, nei laici, specialmente nelle famiglie e nei luoghi di lavoro e di cura. Il secondo sentimento è la paura, perché in questo periodo mi sono reso conto di quanti limiti oggettivi e soprattutto soggettivi frenano il mio ministero tra voi, che ora devo dividere tra due diocesi; passando da quello che immaginavo come un “contratto a tempo determinato” a un “contratto a tempo indeterminato”. Don Gildo e gli altri collaboratori stretti suppliranno le mie deficienze. Il terzo sentimento è la comprensione verso chi in questo momento è deluso, perché confidava – come del resto anche io – in un vescovo dedicato alla sola diocesi di Carpi, mentre se ne trova uno diviso tra due diocesi, che non sa bene come potrà fare. L’auspicio è rivolto alla corresponsabilità o, se si vuole, alla sinodalità. Spero che le molte iniziative e la grande vitalità possano sempre meglio essere condivise, perché il rischio che corriamo non è quello di fare poco, ma quello di fare in modo individualistico. E dovremo concentrarci sull’essenziale, ammaestrati anche da questa pandemia che ci aiuta a distinguere tra ciò che è superficiale e ciò che è importante; dovremo lasciare da parte polemiche, litigiosità, arroccamenti; dovremo stare insieme e collaborare con la diocesi di Modena, per individuare meglio le risorse evangelizzatrici. A cominciare da chi è più fragile, più esposto, più emarginato: perché il Signore si identifica in modo speciale con le persone svantaggiate. A partire da loro dobbiamo essere apostoli di speranza. Grazie. Ripartiamo insieme con l’aiuto di Maria Assunta, di San Bernardino da Siena, San Bernardino Realino nostri protettori e del Beato Odoardo Focherini. + Erio Castellucci

Da: https://temponews.it/2020/12/07/castellucci-nominato-vescovo-della-diocesi-di-carpi/

Ora solare

Martedì 24 novembre, alle ore 14.40, nella trasmissione condotta da Paola Saluzzi L’ora solare su TV2000 si parlerà del Beato Odoardo Focherini. Le riprese e interviste a Carpi sono state realizzate da Antonella Ferrara con Maria Peri e don Luca Baraldi.

Generazioni

La prossima settimana, all’interno di Generazioni – trasmissione dei pensionati Cisl Emilia-Romagna – verrà trasmesso un servizio sul beato Odoardo Focherini.

La trasmissione andrà in onda in tv a partire da martedì prossimo , in queste tv e orari :
TRC Bologna canale 15 martedì 17 ore 19,15 e replica mercoledì 18 ore 12,45
TRC Modena canale 11 martedì 17 ore 19,10 e replica mercoledì 18 ore 18,45
TeleReggio canale 14 martedì 17 ore 23,45 e replica domenica 18 ore 12,15
ER24 canale satellitare 518 canale terrestre 215 martedì 17 ore 18,30 e replica mercoledì 18 ore 12,15.

Sul web la trasmissione è visibile dal lunedì sui social media Youtube, Facebook, Twitter, scrivendo ‘Pensionati Cisl Emilia Romagna’.

Convegno a distanza

Programma e relatori confermati, sabato 31 ottobre a partire dalle 15 fino alle 17 sarà possibile seguire i lavori del convegno in diretta streaming sul sito www.diocesicarpi.it e sulla pagina FB della Diocesi di Carpi. L’obiettivo del convegno è approfondire il tema indicato da Papa Francesco per la 54ª Giornata Mondiale per le Comunicazioni Sociali, “Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria. (Es. 10,2) La vita si fa storia”. Comunicare, dunque, la memoria, il valore delle storie e delle vite da raccontare, specie quelle dei martiri moderni. Chi opera nella comunicazione è chiamato a mettere in connessione, attraverso il racconto, la memoria con la vita.

Con il coordinamento scientifico di Brunetto Salvarani, teologo e saggista, questi spunti verranno sviluppati dalle tre relazioni affidate a Roberto Righetti, presidente dell’associazione stampa modenese, Alessandro Rondoni, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Ceer e dallo stesso Salvarani, a cui si aggiungeranno gli approfondimenti affidati allo storico Giorgio Vecchio, autore della biografia su Focherini, il secondo biblico teologico sull’attualità del martirio trattato dal monaco di Bose Guido Dotti e il terzo, di taglio pedagogico, sarà trattato da Milena Santerini, docente di pedagogia all’Università Cattolica e coordinatrice nazionale per la lotta all’antisemitismo.

Info: beatoof75@gmail.com – tel. 335 5274511

Convegno

La vita si fa storia. “Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria” (Es 10,2)

In occasione del 75° anniversario della morte del beato Odoardo Focherini,  giornalista e amministratore de “L’Avvenire d’Italia”

Sabato 31 ottobre

Ore 15.00: Saluti istituzionali

Ore 15.15 – 16.15

Prima sessione

  • Martiri “in amorem humanitatis”

Guido Dotti (teologo, monaco di Bose)

  • Storia e memoria oggi: quale comunicazione?

Milena Santerini (pedagogista – Università Cattolica di Milano – Coordinatrice nazionale per la lotta contro l’antisemitismo)

  • Odoardo Focherini e la stampa cattolica tra le due guerre mondiali

Giorgio Vecchio (storico, Università di Parma)

Ore 16.15 – 18.15

Seconda sessione

  • Il dovere della memoria: il giornalismo nel tempo dell’hate speech (incitamento all’odio)

Roberto Righetti (giornalista, presidente Associazione stampa modenese)

  • Giornalista libero, fedele alla coscienza: Odoardo Focherini ci ispira ancora

Alessandro Rondoni (giornalista, direttore Ufficio Comunicazioni sociali della Ceer)

  • La narrazione della memoria dalla Bibbia ai social

Brunetto Salvarani (giornalista, docente FTER)

Dibattito e conclusioni

Coordina i lavori: Benedetta Bellocchio (giornalista)

Diretta streaming sul sito diocesicarpi.it e sulla pagina facebook Diocesi