Ferrara, festa del libro ebraico

In occasione della presentazione della nuova edizione delle lettere di Odoardo Focherini alla Festa del libro ebraico a Ferrara, abbiamo percorso “con lui” via Mazzini, la via dove viveva la famiglia di Giacomo Lampronti e dove ora una lapide ricorda le vittime ferraresi della Shoah.
Tra di loro anche i genitori ed alcuni familiari di Giacomo che per età o per insufficenza di tempo non riuscirono ad andare in Svizzera con don Dante Sala.

Nell’agosto 1945 Lampronti scrive a Maria Marchesi:“Abbiamo perduto tutti in modo atroce ed io al dolore per i miei cinque Scomparsi, aggiungo il dolore per Odoardo, più che un amico, fratello, cui devo la salvezza dei miei figlioli”

Via Mazzini  27-04-14