Archivio della Memoria di Odoardo Focherini

Emanata la dichiarazione di interesse storico particolarmente importante

Odoardo Focherini nasce a Carpi (MO) il 6 giugno 1907.
Figura di rilievo nell’ambito dell’associazionismo cattolico, a partire dal 1942, insieme ad un piccolo gruppo di collaboratori, organizza una efficiente rete che fornendo documenti falsi, soldi e collegamenti in Svizzera, consentirà ad oltre un centinaio di ebrei di salvarsi espatriando. A causa di questa attività l’11 marzo 1944 viene arrestato e successivamente inviato al campo di concentramento di Fossoli (MO) dove rimane fino al 5 agosto quando viene deportato prima nel campo di Gries (Bolzano), poi a Flossenbürg (Baviera orientale) e infine nel sottocampo di Hersbruck dove, a causa di una setticemia contratta per una ferita, muore il 27 dicembre 1944.
Il patrimonio documentario è costituito dalla documentazione di Odoardo Focherini e da quella prodotta e raccolta dalla figlia Olga che, unitamente agli altri membri della famiglia, ha preservato negli anni successivi alla morte di Odoardo la memoria del suo impegno umano e civile anche attraverso la realizzazione del sito www.odoardofocherini.it a lui dedicato.

Per una sommaria descrizione dell’archivio consulta il testo del decreto del Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna dell’1.10.2012 che dichiara di interesse storico particolarmente importante l’Archivio della Memoria di Odoardo Focherini.

da: http://www.sa-ero.archivi.beniculturali.it/index.php?id=59&tx_ttnews[tt_news]=105&tx_ttnews[backPid]=46&cHash=8df731f52f84470fee3e43348072c030