www.OdoardoFocherini.it, Giusto e Beato
www.OdoardoFocherini.it, Giusto e Beato
26Lug/180

Le famiglie per Odoardo e Maria

Vi aspettiamo per camminare sulle strade che Odoardo e Maria hanno percorso insieme,
mano nella mano, costruendo il loro amore e la loro famiglia

 

 

 

 

(Odoardo e Maria in una delle prime foto insieme a Rumo, 1925)

 

 

 

 

 

 

 

Rumo 3 ago locandina

Inserito in: News Nessun commento
18Lug/180

Lutto in casa Focherini

 

Rodolfo Focherini ci ha lasciati domenica 15 luglio per raggiungere il Padre e il padre.

 

 

 

 

 

 

 

(Rodolfo Focherini e la moglie Angela il giorno della beatificazione di Odoardo)

 

“Anche nei momenti di difficoltà, legati alla mancanza del papà, ha saputo trarre la forza dalle sue radici di fede, sempre contemplando l’immagine del padre”. Così monsignor Rino Bottecchi, già parroco della cattedrale di Carpi, ha ricordato Rodolfo Focherini, uno dei figli del Beato Odoardo, durante il rito funebre che si è svolto oggi in Duomo. Rodolfo, 81 anni, si è spento domenica scorsa nella residenza per anziani intitolata ai suoi genitori “Maria Marchesi e Odoardo Focherini” a Soliera. Lascia la moglie Angela, i tre figli Giovanni, Alessandra e Cristina e sei nipoti. Durante il funerale, per volontà stessa della famiglia, è stata posta sull’altare la reliquia del Beato Odoardo, la sua fede nuziale. Impegnato nel mondo dell’economia, Rodolfo si è distinto per il suo impegno e per le passioni extraprofessionali. È stato donatore Avis con oltre 170 donazioni. Appassionato di toponomastica e della lingua ladina si era cimentato nella stesura di un vocabolario italiano/ladino. Come il padre Odoardo ha avuto un grande amore per la montagna. Con il carico di emozioni e personale sofferenza che ha provocato in lui e in tutta la famiglia la vicenda del martirio del padre Odoardo, ha sempre seguito le iniziative civili ed ecclesiali per la valorizzazione della figura paterna. Ha ritirato la medaglia di Giusto fra le Nazioni nel 1971, dalle mani del presidente della Repubblica Giovanni Leone. Nel 1995 si è recato a Gerusalemme per scoprire una lapide intitolata al padre presso il museo Yad Vashem. Fu uno dei promotori della richiesta per l’assegnazione della Medaglia d’oro al Valor Civile per Odoardo Focherini, conferita il 25 aprile 2007. Dei sette figli di Odoardo e Maria Focherini, ora restano in vita quattro figlie."

Da https://www.agensir.it/quotidiano/2018/7/17/rodolfo-focherini-mons-bottecchi-gia-parroco-cattedrale-carpi-ha-sempre-contemplato-limmagine-del-padre-odoardo/

Quello che ci sentiamo di aggiungere è la silente generosità di Rodolfo che, come il padre Odoardo e lo zio Bruno, ha saputo guardarsi intorno e aiutare chi in famiglia aveva più bisogno, in accordo con la moglie.

Inserito in: News Nessun commento
26Giu/180

Cittadella della Carita’

Inaugurata ieri a Carpi la Cittadella della Carità che accoglierà La Caritas diocesana e il Consultorio diocesano, oltre ad alcuni spazi dedicati ai padri separati in condizioni di difficoltà

La Cittadella è intitolata a "Odoardo e Maria Focherini", in continuità con la loro attenzione alla famiglia e alle sue sfide

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Servizio da 10 e 45': http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/multimedia/ContentItem-d7f0f6c7-47ed-484e-8248-49fb5bdde44c.html

https://agensir.it/quotidiano/2018/6/25/diocesi-carpi-inaugurata-cittadella-della-carita-paola-focherini-grande-gioia-vedere-ricordati-i-miei-genitori-insieme/

http://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2018/06/26/news/carpi-casa-per-i-padri-separati-nella-cittadella-della-carita-1.17003388?ref=hfmomoer-3

http://www.tvqui.it/video/home/152341/a-carpi-nasce-la-cittadella-della-carita.html

http://www.temponews.it/news_12658_E%E2%80%99_nata_la_Cittadella_della_Carit%C3%A0.html

 

Inserito in: News Nessun commento
18Giu/180

Odoardo in ebraico

Lo scorso giovedì è stato ufficialmente presentato un progetto sulla Shoah in Italia, a cura di un istituto superiore di Tel Aviv.

Allo studente Nir E. è stato dato il compito di raccogliere notizie sulla vita di Odoardo Focherini per creare una pagina Wikipedia su di lui in ebraico.

Dopo un piacevole scambio di mail e di informazioni, Nir ha presentato il suo progetto a scuola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

e la  pagina è pronta
https://he.wikipedia.org/wiki/%D7%90%D7%93%D7%95%D7%90%D7%A8%D7%93%D7%95_%D7%A4%D7%95%D7%A7%D7%A8%D7%99%D7%A0%D7%99

 

 

 

 

 

Inserito in: News Nessun commento
15Giu/180

Gaudete et exultate

 

 

 

A cinque anni dalla beatificazione,

tante sono state le strade percorse, le persone incontrate, i semi lasciati.

La ricerca ha proseguito, per illuminare sempre di più la vita e le opere di Odoardo Focherini, della sua sposa e di chi lo ha accompagnato nel suo percorso verso il martirio.
E anche la ricerca ha aperto nuovi percorsi, nuove occasioni di riflessioni e di crescita.

Come la serata del 13 giugno dove abbiamo ricordato - partendo dall'esortazione apostolica "Gaudete et exultate" introdotta dal vescovo Francesco Cavina - le figure di Teresio Olivelli e Joseph Mayr-Nusser che hanno condiviso molto del percorso di Odoardo, in particolare la formazione in Azione Cattolica, l'impegno per la San Vincenzo de Paoli e la Fede per essere uomini liberi fino alla fine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inserito in: News Nessun commento
9Giu/180

Inaugurazione

 

 

 

Intervento di Paola Focherini

Sono Paola  Focherini e sono la settima e ultima figlia di Odoardo Focherini e Maria Marchesi, le persone a cui avete intitolata questa struttura che oggi viene inaugurata .

La struttura è finita e sembra anche molto bella, ma io sono profondamente convinta che la bellezza, il valore e la positività di un ambiente così impegnativo stia nelle persone che vi lavorano e che ogni giorno sono a contatto con chi è in difficoltà.

La vita dei miei genitori vi sia d’esempio.
Nei momenti di incertezza,  di stanchezza, di sfiducia pensate a loro, alla loro scelta di aiutare chi era in un pericolo ben più grande.
Il loro esempio parli alle vostre coscienze; vi inviti alle virtù quotidiane delle bontà, della pazienza, della generosità senza ipocrisie.

Mettendo questi nomi vi siete presi un impegno davvero gravoso: vi impegnate ad amare la vita anche nei suoi momenti meno felici,  ad alleggerire la tristezza della decadenza, ad alleviare le sofferenze estreme.  Ma come?

Come hanno fatto Odoardo e Maria che hanno affrontato la scelta di aiutare i perseguitati con la forza dell’amore,  con la generosità verso il prossimo, con il sostegno della Fede e la certezza del Premio Finale.

Buon lavoro e ancora grazie per avere accettato di mettere entrambi i nomi: loro volevano essere insieme. Sempre.

 

http://www.tvqui.it/video/home/152053/inaugurata-la-residenza-per-anziani-focherini-e-marchesi.html

https://www.sulpanaro.net/2018/06/soliera-inaugurata-la-casa-residenza-anziani-focherini-marchesi/

Inserito in: News Nessun commento
6Giu/180

Memoria del Beato

 

«In ogni ora nella preghiera ci ritroveremo anche davanti a Dio per pregarlo di aiutarci, di proteggerci, di darci luce e forza, coraggio e fede, di santificare e fruttificare a nostro vantaggio e per i nostri bimbi il nostro dolore»: in queste parole, scritte il 3 agosto 1944 dal buio di un campo di concentramento, si trova tutta la luce del Vangelo.
Sono parole del beato Odoardo Focherini inviate alla moglie dalla prigionia, in cui si trovava per aver messo in piedi una rete di sostegno per mettere in salvo decine di ebrei.
Nato a Carpi nel 1907, cresciuto in Azione Cattolica, Focherini sposò Maria Marchesi ed ebbe sette figli. Era assicuratore ma collaborava con alcuni giornali cattolici come "L'Avvenire d'Italia".
Arrestato per l'aiuto dato agli ebrei finì internato a Fossoli, Gries, Flossenburg e Hersbruck: in quest'ultimo morì tra il 24 e il 27 dicembre 1944.

Da: https://www.avvenire.it/rubriche/pagine/con-la-luce-della-fedenel-dolore-dei-lager

Inserito in: News Nessun commento