www.OdoardoFocherini.it, Giusto e Beato
18Ott/190

Io qui sottoscritto

Dal 24 ottobre al 9 novembre 2019 la mostra “Io qui sottoscritto. Testamenti di grandi italiani”, curata dal Consiglio Nazionale del Notariato e dalla Fondazione Italiana del Notariato, fa tappa a Firenze presso lo Spazio Mostre Fondazione CR Firenze (Via Bufalini 6, Firenze – ingresso libero), in concomitanza con il 54° Congresso Nazionale del Notariato: “La legalità al centro: crescere nel rispetto della legge” (7 al 9 novembre)

 

Testamenti di grandi italiani - mostra alla Fondazione Cr Firenze

 

Elenco completo dei personaggi in mostra: Giorgio Vasari, Alessandro Manzoni, Gioachino Belli, Alfonso La Marmora, Giuseppe Garibaldi, Camillo Benso conte di Cavour, Giuseppe Verdi, Giuseppe Zanardelli, Giovanni Verga, Antonio Fogazzaro, Eduardo Scarpetta, Giovanni Pascoli, Gabriele D’Annunzio, Giovanni Agnelli Senior, Luigi Pirandello, Grazia Deledda, Enrico Caruso, Lina Cavalieri, Guglielmo Marconi, Enrico De Nicola, Alcide De Gasperi, Papa Giovanni XXIII, Papa Paolo VI, Enzo Ferrari, Giorgio La Pira, Odoardo Focherini, Giovanni Spadolini, Giorgio Ambrosoli.

 

Testo integrale: http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=299257

Inserito in: News Nessun commento
7Ott/190

Giornalisti a convegno

Giornalisti a convegno a Predappio per interrogarsi su razzismo e antisemitismo

A cura di Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Unione cattolica stampa italiana sezione Emilia-Romagna

A Predappio, terra natale di Benito Mussolini e luogo che richiama alla memoria una parte della storia novecentesca italiana, quella del totalitarismo fascista sfociato prima nelle leggi razziali del ’38 e poi nella tragedia della guerra, si trovano a convegno i giornalisti per discutere del ruolo dell’informazione nel propagare razzismo e antisemitismo. Giovedì 10 ottobre, con inizio alle 14.30, nel teatro comunale predappiese (via Marconi 15), l’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Unione cattolica stampa italiana sezione dell’Emilia-Romagna, organizza il convegno “Gli italiani e l’antisemitismo: il ruolo dell’informazione nella propaganda razzista e antisemita”. L’evento, pur inserito nel programma di formazione obbligatoria per i giornalisti è aperto a tutti e si propone una riflessione sul tema della relazione tra informazione e diffusione dell’antisemitismo in Italia. Si intende ripercorrere, dal fascismo anche prima delle leggi razziali fino all’informazione odierna online, quanto i mass media hanno assunto un ruolo rilevante nel diffondere e propagandare tematiche razziste e, specificamente, antisemite. Nell’occasione, ricorrendo il 75° anniversario della morte nel campo di concentramento di Hersbruck, verrà ricordata la figura del beato Odoardo Focherini, carpigiano, giornalista collaboratore de L’Osservatore Romano e de L’Avvenire d’Italia, deportato dai nazifascisti per la sua azione di salvataggio di ebrei perseguitati. Dopo i saluti del sindaco di Predappio, Roberto Canali, del presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti, Giovanni Rossi, e del presidente regionale Ucsi, Matteo Billi, seguiranno gli interventi di Luciano Meir Caro, rabbino capo di Ferrara e delle Romagne, dei giornalisti e saggisti Domenico Segna e Paolo Poponessi, di Luca Alessandrini, direttore dell’Istituto Parri di Bologna e della ricercatrice storica e nipote di Focherini, Maria Peri. Con preghiera di darne notizia.

Da: http://www.forli24ore.it/news/forli/0053973-giornalisti-convegno-predappio-interrogarsi-razzismo-e-antisemitismo

Inserito in: News Nessun commento
6Ott/190

Convegno stampa cattolica

Giovedì 10 ottobre a Predappio, dalle 14.30, si parlerà di "Gli italiani e l'antisemismo".

Tra gli interventi, Maria Peri ricorderà come il  beato Focherini abbia vissuto il suo tempo con grande intelligenza, lungimiranza e attenzione ai piccoli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inserito in: News Nessun commento
5Ott/190

Lettera Pastorale

Nella Lettera Pastorale "E camminava con loro" - presentata in Duomo a Carpi questa mattina - il vescovo Castellucci ha citato più volte la figura del beato Odoardo.

Anche per questo motivo, invitiamo a leggere e condividere questo documento che ricorda i testimoni della nostra diocesi e ci invita ad imitarli nel cammino comunitario della santità quotidiana.

2019 34_Parte11

2019 34_Parte12

2019 34_Parte13

2019 34_Parte14

 

 

 

 

Inserito in: News Nessun commento
22Set/190

Riapre il duomo di Mirandola

Dopo il terremoto del maggio 2012, il duomo di Mirandola riapre le sue porta alla comunità

In quella chiesa si sono sposati il beato Odoardo Focherini e Maria Marchesi il 9 luglio 1930.

Per immagini e informazioni:

 

 

Mirandola, riapre il Duomo – LE FOTO

Inserito in: News Nessun commento
9Set/190

Festival Filosofia

FRIDA E LE ALTRE.
STORIE DI DONNE, STORIA DI GUERRA: FOSSOLI 1944

 

 

 

 

 
Il 13 settembre, in occasione del Festivalfilosofia 2019, la Fondazione Fossoli inaugura a Carpi una mostra e una performance dedicata alle donne nella Seconda guerra mondiale

I volti delle donne che hanno vissuto la Seconda guerra mondiale e, insieme ad essi, le storie dei modi con cui hanno affrontato la brutalità della guerra, messo in atto forme di resistenza per sé, per i propri cari, per una giusta causa: questo il filo rosso che lega i racconti di Frida e le altre. Storie di donne,storia di guerra: Fossoli 1944, la mostra che, prodotta dalla Fondazione Fossoli nell’ambito del Festivalfilosofia dedicato al tema ‘Persona’, sarà presentata a Carpi, presso l’ex Sinagoaga di via Guilio Rovighi, venerdì 13 settembre alle ore 19.30, alla presenza, tra gli altri, anche di Roberto Rugiadi, figlio di Frida Misul.
Proprio la vicenda della reduce dal Auschwitz, il campo di sterminio a cui fu inviata dopo essere transitata da Fossoli e a cui sopravvisse grazie alle proprie capacità canore, e tra le prime sopravvissute italiane a scrivere e testimoniare pubblicamente sull’esperienza della deportazione, sarà una delle storie narrate dall’esposizione curata da Elisabetta Ruffini, con il progetto grafico e l’allestimento di Dario Carta, che resterà visitabile sino a domenica 10 novembre.
La ex-Sinagoga di Carpi si popolerà dunque dei volti e delle vicende passati per il Campo di Fossoli: la prospettiva femminile ricostruisce la storia come tessuto di eventi umani, ponendo al centro la questione della forma da dare al racconto, capace di conservare il passato di cui vogliamo prenderci cura.

Tra le altre verrà ricordata anche Maria Marchesi.

Dopo la presentazione della mostra, venerdì 13 settembre alle ore 20.00, le sale del Museo Monumento al deportato si popoleranno delle storie di 7 donne, ognuna delle quali porta addosso i segni della reclusione, della sofferenza, ma anche della dignità e del coraggio. A dar loro voce saranno 7 attrici di età diverse che, arrivate a pochi centimetri dagli spettatori, inizieranno a sussurrare, sguardo nello sguardo, mano nella mano, abbraccio nell’abbraccio, parole di coraggio, di paura, di orgoglio, di rassegnazione.

Orari durante il Festival della Filosofia:
Venerdì 13 settembre ore 9.00 – 23.00
Sabato 14 settembre ore 9.00 – 23.00
Domenica 15 settembre ore 9.00 – 21.00

Dopo il festival la mostra sarà visitabile nei seguenti giorni:
Fino al 10 novembre
Domenica ore 10.00 – 13.00 e ore 15.00 – 19.00
Nei restanti giorni, apertura e visite guidate su prenotazione presso Fondazione Fossoli, o telefonicamente al numero 059.688272.

Inserito in: News Nessun commento
27Ago/190

Oggi in prima e seconda pagine del quotidiano Avvenire si trova la presentazione del volume "Testimoni di Luce" una raccolta di profili di santo della porta accanto.

Fra di essi anche Maria Marchesi.

Il volume, edito da Itaca, è a cura di Fabiana Guerra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avvenire_20190827_A01 MM

Avvenire_20190827_A02 MM

 

 

 

 

 

 

Inserito in: News Nessun commento